Questo sito può far uso di widget di terze parti che utilizzano i cookies.
Per maggiori informazioni leggi la nostra cookie policy
Quando pensare diventa ragionare


Quando pensare diventa ragionare

Quando pensiamo, molte volte organizziamo le nostre idee (i nostri pensieri) in sequenza, ....in altre parole proviamo a ragionare.

Attraverso un procedimento discorsivo fatto di ragioni e nessi logici, la sequenza prende la forma di un'argomentazione. Mettiamo così in relazione più informazioni per riuscire ad elaborare dei concetti, produrre delle idee nuove o risolvere dei problemi.

Spesso partiamo da considerazioni che riteniamo vere per arrivare passo-passo a delle conclusioni che consideriamo altrettanto vere. In questi casi si parla di ragionamento di tipo deduttivo, infatti da affermazioni di carattere generale arriveremo ad affermazioni particolari considerate vere in funzione dell'assunto di veridicità delle premesse.

Secondo molti studi sull'argomento, invece, vi è anche un altro tipo di ragionamento, quello induttivo. In questo caso il processo logico va dal particolare al generale ed è condizionato in modo significativo dalle nostre esperienze, e da eventuali legami di somiglianza o causalità tra le situazioni.

Un personaggio che è diventato famoso nella storia proprio per il suo modo di ragionare e di esporre le proprie argomentazioni è Cicerone. Ancora oggi viene preso ad esempio per il modo in cui durante i processi argomentava le proprie ragioni e riusciva a condurre la giuria nella direzione che lui voleva.

Non siamo tutti abili come Cicerone ma nella vita di tutti i giorni ciascuno di noi deve ragionare per riuscire, ad esempio, a trovare la soluzione ad un problema.


15/01/2012 00:00:14

PATROCINI & SPONSOR